THE ZEN CIRCUS – Canzoni Contro la Natura Tour

canzoni_zenPARCO LA CITTADELLA – PISA – 5 SETTEMBRE 2014

info e biglietti qui

Ottavo disco per la band di Andrea Appino. Il pezzo chiave del disco è “Albero di Tiglio”, traccia numero 5, è un brano decisamente strutturato e maturo che tratta della riflessione severa di un dio che si manifesta  sotto forma di pianta per rimproverare gli uomini. Nonsense e sarcasmo pungente partecipano al sottolineare quanto il mondo vegetale sia fondamentale per la sopravvivenza di qualsiasi ecosistema.
Una sorta di resa dei conti della natura nei confronti dell’uomo e del progresso, nella title track infatti si ipotizzano le conseguenze di una ribellione animale e vegetale contro l’essere umano.
L’album è una sorta di concept dove è la natura umana ad essere analizzata: madre natura è soltanto un pretesto fatalista per meglio sviscerare il complesso animo dell’uomo.
L’analisi parte dal folk-rock di “Viva” dove il tema è il deterioramento delle persone comuni nei tempi attuali, “Postumia” invece tratta l’incomunicabilità. Argomenti che riportano alla disillusione, alla difficoltà alle quali si approcciano i trentenni del nostro Paese.
I punti di riferimento per questo cd sono sicuramente De Andrè, Rino Gaetano e la PFM.
In questo album Appino e compagni non vogliono farsi portavoce di una generazione, non vogliono scadere nei soliti clichè ma decidono di constatare lo stato dell’ambiente circostante, descrivendolo attraverso la propria prospettiva.
Sono tempi difficili e all’orizzonte non si scorgono spiragli rassicuranti, ma a volte una canzone può aiutare a migliorare la vita, o almeno illuminarla pzener una manciata di minuti.

 

Gli Zen Circus (anche detti The Zen Circus) sono un gruppo rock italiano fondato nel 1994 a Pisa. Composto da Andrea Appino, Karim Qqru e Massimiliano “Ufo” Schiavelli.

Il nome fa riferimento e Zen Arcade e a Metal Circus, entrambi lavori pubblicati dal gruppo Hüsker Dü.

All’età di 16 anni, Andrea Appino (chitarra e voce) e Marcello “teschio” Bruzzi (batteria) decidono di formare un gruppo punk rock. Nel 1996 e nel 1997 registrano due demo ed appaiono in alcune compilation.

Dopo aver debuttato nel 1998 con il nome “The Zen” con l’album autoprodotto “About Thieves, Farmers, Tramps and Policemen”. L’autoproduzione del primo album sfocerà nella creazione di una personale etichetta, la Iceforeveryone Records, con la quale la band pubblicherà anche il secondo album. La maggior parte delle copie del CD viene venduta in Olanda, dove Appino decide di trasferirsi per tentare la carriera come one man band.

Nel 2000 Appino torna in patria e, dopo aver coinvolto il chitarrista Massimiliano “Ufo” Schiavelli, la band prende il nome di “The Zen Circus”.

Nel 2001 esce il primo album intitolato “Visited by the Ghost of Blind Willie Lemon Juice Namington IV”. Nel 2003 si rinnova la formazione e al posto di Teschio gli Zen Circus danno il benvenuto a Karim Qqru.

Con il suo arrivo e con l’uscita dell’album “Doctor Seduction” la band comincia a diventare uno dei nomi di punta della scena rock italiana. Il tour è un successo e l’album è accolto positivamente dai fan e dalla critica.

Nel 2005 pubblicano “Vita e opinioni di Nello Scarpellini, gentiluomo”. Registrato completamente in analogico. Nel 2006 festeggiano il decimo compleanno della formazione con un mega-concerto al Metarock Club di Pisa.

Nel 2009 pubblicano il loro sesto album “Andate tutti affanculo”, che vede la band per la prima volta a produrre un disco cantato completamente in Italiano, acclamato come miglior disco dell’anno.

Il 2 marzo 2011 sul canale YouTube della band viene caricato un documentario per i 10 anni di attività degli Zen Circus. In questo video il gruppo comunica ai fan di aver deciso di ristampare gli ormai introvabili primi quattro album.

Ad oggi gli album degli Zen Circus sono 8 in ordine:

 

  • 1998 – About Thieves, Farmers, Tramps and Policemen
  • 2001 – Visited by the Ghost of Blind Willie Lemon Juice Naminghton IV
  • 2004 – Doctor Seduction
  • 2005 – Vita e opinioni di Nello Scarpellini, gentiluomo
  • 2008 – Villa Inferno
  • 2009 – Andate tutti affanculo
  • 2011 – Nati per subire
  • 2014 – Canzoni contro la natura

 

Lascia un commento